Back To Top

E-commerce marketing: un’esperienza sempre più personalizzata

e-commerce marketing

E-commerce marketing: un’esperienza sempre più personalizzata

L’utente, nel suo processo d’acquisto online, cerca un approccio sempre più personalizzato, per questo il marketing deve essere pronto a soddisfare al meglio questa tendenza.
Durante l’esperienza d’acquisto il cliente deve sentire di essere nel posto giusto e avvertire che i prodotti che gli vengono offerti siano esattamente quelli adatti a lui.
Per offrire agli utenti esperienze uniche, l’intelligenza artificiale, i big data e la machine learning hanno un ruolo decisivo.

Vediamo subito cosa puoi fare per offrire un’esperienza unica e personalizzata ai tuoi clienti.

Studia il tuo pubblico

La prima cosa che dovresti chiederti è se conosci davvero il tuo pubblico. I tuoi contenuti soddisfano le aspettative dei clienti? La tua landing page riesce a convertire i visitatori del tuo sito?
Dopo aver risposto a queste domande, se gestisci un e-commerce, un altro aspetto che devi assolutamente prendere in considerazione è la provenienza geografica dei tuoi visitatori. Controlla sempre il loro indirizzo IP e personalizza subito il sito tenendo in considerazione la lingua e la valuta. Questo renderà perfetta l’esperienza di acquisto fin dall’inizio!

Ricorri ad un assistente virtuale

Per un’esperienza d’acquisto personalizzata, se ancora non lo hai fatto, è fondamentale ricorrere a un’assistente virtuale.
I chatbot si basano sull’intelligenza artificiale e imparano continuamente dalle conversazioni con i clienti. Essi sono progettati per migliorare il processo di acquisto complessivo e si evolvono per assistere meglio il cliente nell’esperienza di acquisto personalizzata. Gli assistenti virtuali, infatti, possono soddisfare una serie di esigenze legate all’assistenza clienti: dalla risposta alle domande su un prodotto alla discussione di un reclamo.

Personalizza le email

Uno studio condotto da Pure360 ha dimostrato che l’uso del nome di qualcuno in un’e-mail marketing fornisce solo una risposta positiva (un click, una vendita) nell’8% dei casi.
Utilizzare il nome del cliente in un’email, pertanto, non è sufficiente, anche perché gli utenti vengono invasi continuamente da noiosissime spam contenenti i loro nomi, per questo la tendenza è quella di cestinare questo tipo di mail senza neppure aprirle.
Ciò non significa che l’email marketing non sia più efficace. Vediamo un esempio in cui l’email marketing può fare la differenza.
Metti caso che vuoi acquistare un televisione perciò vai su un sito di elettrodomestici e inserisci nel carrello il televisore che desideri acquistare; poi però decidi di non completare l’acquisto a causa del prezzo troppo alto. Qualche giorno più tardi ti arriva una mail contenente la descrizione e le caratteristiche di vari televisori presenti sul sito e in più ti viene regalato un coupon sconto del 20%.
Questo, sicuramente ti incentiverà a concludere l’acquisto, perché il brand ti ha dimostrato che interagisce con te in quanto persona e non ti considera una mera categoria demografica.

Oggi gli strumenti avanzati di email marketing offrono solide funzionalità di personalizzazione, in grado di raggiungere i clienti esattamente quando sono pronti per l’acquisto.

Integra la Voice Commerce per parlare con i clienti

Ti sarai sicuramente accorto che con la tecnologia vocale sta completamente cambiando il modo di effettuare ricerche online. Ecco perché è importante integrare la ricerca vocale come parte integrante della strategia di marketing di un e-commerce.
Se decidi di adattare queste tecnologie nelle tue strategie di marketing, ti troverai davanti un un mondo nuovo, ancora in parte sconosciuto, ma potrai fare la differenza rispetto alla concorrenza.

Realtà virtuale e realtà aumentata per migliorare le performance

Le grandi aziende, per andar incontro alle esigenze dei consumatori che cercano un’esperienza sensoriale ancor prima dell’acquisto, stanno investendo sempre di più in tecnologie basate su realtà virtuale e realtà aumentata.
Già qualche anno fa, ad esempio, Ray-ban, aveva proposto un programma per pc che, utilizzando la webcam, consentiva di provare virtualmente i modelli in vendita sul sito. Gli utenti potevano “misurare” gli occhiali che desideravano acquistare semplicemente inquadrando il loro volto!